13^ Rassegna Internazionale Cinema Scuola

RIFLESSI SULLO SCHERMO

da SELMA - LA STRADA PER LA LIBERTÀ

 

dal 20 al 24 novembre 2017

LA MIA VITA DA ZUCCHINA

di Claude Barras | Svizzera / Francia, 2015

dagli 11 anni

scuole secondarie di I grado

Icare è un bambino di 9 anni, soprannominato Zucchina, senza padre e con una madre alcolizzata trascorre il suo tempo in una soffitta giocando in solitudine con lattine di birra vuote. A seguito di un incidente viene accompagnato da un poliziotto in una casa-famiglia. All’inizio resta chiuso nel suo dolore, poi lentamente si apre alla vita della piccola casa-famiglia dove fa amicizia con altri bambini. Tra il gruppo di coetanei spicca la dolce Camille che in lui suscita un’attenzione diversa e sentimenti mai conosciuti prima.

Temi: il diritto del bambino a vivere in una famiglia che gli offra cure e attenzioni; il valore dell’adozione e dell’affidamento; il valore dell’amicizia e della solidarietà; saper riconoscere le proprie emozioni e sentimenti e saperli gestire; il ruolo degli educatori e delle case famiglia.

Note: il film è tratto dal romanzo Autobiografia di una zucchina di Gilles Paris (Piemme), realizzato in stop-motion, in cui i disegni sono sostituiti da pupazzi, filmati fotogramma per fotogramma. È stato candidato ai Premi Oscar 2017 come Miglior Film d’Animazione.


da CENERENTOLA

 

dal 27 al 29 novembre 2017

A CIAMBRA

di Jonas Carpignano | Italia / Francia / Germania, 2017

dai 14 anni

scuole secondarie di II grado

Pio, 14 anni, vive nella piccola comunità rom chiamata A Ciambra, a Gioia Tauro in Calabria. È un ragazzo vivace, abituato alle regole della strada. Beve, fuma ed è uno dei pochi che siano in relazione con tutte le realtà presenti in zona: gli italiani, gli africani e altre comunità rom. Pio segue e ammira suo fratello maggiore Cosimo e da lui apprende la vita irregolare. Quando Cosimo e il padre vengono arrestati tocca a Pio il ruolo del capofamiglia precoce che deve provvedere al sostentamento della numerosa famiglia.

Temi: le periferie urbane e la marginalità sociale; la precarietà delle condizioni di vita di molte comunità rom e di immigrati irregolari; l’assenza di integrazione e il non rispetto delle leggi; la strada come unica scuola di vita per molti bambini e adolescenti; le conseguenze dell’isolamento e dell’esclusione sociale sugli individui e le comunità.

Note: il film è la seconda opera di Jonas Carpignano, autore di Mediterranea, film sui viaggi e sbarchi di immigrati, presentato al Festival di Cannes nel 2015 e vincitore del premio “Bimbi Belli 2017” diretto da Nanni Moretti. A Ciambra ha vinto la sezione Quinzaine des Realisateurs del Festival di Cannes 2017.


da LA FAMIGLIA BELIER

 

30 novembre, 1 e 4 dicembre 2017

GIOTTO L’AMICO DEI PINGUINI

di Stuart Mc Donald | Australia, 2016

6 - 10 anni

per scuole primarie

Giotto è un simpatico cagnolone, un bellissimo e dolcissimo pastore maremmano. Scodinzola per l’incantevole cittadina di Warrnambool, una località sul mare in Australia. Nella fattoria del suo padrone Swampy, ognuno ha il suo compito, e quello di Giotto è di fare la guardia alle galline. Ma in realtà proprio non gli riesce, tuttavia è un eccellente combina guai! Ne sanno qualcosa i cittadini di Warrnambool, che dopo la sua ennesima e disastrosa incursione in città, lo fanno punire da un giudice severo. Giotto viene confinato nel recinto della fattoria, con il divieto assoluto di uscire. Nel frattempo i piccoli pinguini che abitano l’isolotto di fronte alla costa, sono minacciati dai continui attacchi delle volpi che hanno imparato ad attraversare il canale. L’intera città è preoccupata per le sorti dei pinguini. Il simpatico pasticcione, così, ha una sola possibilità per tornare in libertà: salvare i suoi piccoli amici pinguini dalle volpi. Riuscirà a diventare l’eroe di Warrnambool e salvare i Pinguini?

Temi: il valore dell’amicizia e della condivisione; la ricerca della libertà da parte dei bambini e di uno spazio in cui sentirsi al riparo dalle paure degli adulti; l’importanza della famiglia per apprendere regole, ruoli e senso di comunità e protezione.

Note: ispirato ad una storia vera, il film è una gradevolissima commedia adatta ad ogni pubblico.


da CORRI RAGAZZO CORRI

 

dal 5 al 7 dicembre 2017

SING STREET

di John Carney | Irlanda, 2017

dai 13 anni

scuole secondarie di I e II grado

Conor, 15 anni, vive nella Dublino degli anni ‘80 ed ha un grande talento nella scrittura di canzoni. I suoi genitori, oltre ad essere alle prese con i problemi economici, si stanno separando e per ridimensionare il budget familiare, il ragazzo viene trasferito da una scuola prestigiosa di gesuiti ad una molto più popolare, la Synge Street CBS. Qui viene presto bullizzato dallo studente teppista di turno e preso di mira dal preside, uomo molto rigido nel rispetto della disciplina. L’incontro con l’aspirante modella Raphina, di cui s’innamora perdutamente, lo spinge a fondare una pop band per attirare la ragazza come attrice di videoclip. La musica, l’amore e l’inossidabile rapporto col fratello maggiore daranno al ragazzo un coraggio che non credeva possibile e lo traghetteranno verso l’età adulta regalandogli la speranza in un futuro diverso.

Temi: l’appartenenza ad un gruppo in età adolescenziale; la ricerca di una propria identità esistenziale: la musica come mezzo di espressione, interpretazione del mondo e creatività, la forza di credere nei propri sogni, la capacità di osare andando oltre gli schemi prefissati; una breve storia della musica di quegli anni attraverso le canzoni dei Clash, David Bowie, Duran Duran ed altri.

Note: il film ha ricevuto la nomination per il Premio David di Donatello 2017 come Miglior Film dell’Unione Europea, la nomination ai Golden Globes 2017 come Miglior Film Brillante, la nomination alla London Critics Circle Film Awards come Miglior Film Britannico.


da LES HERITIERS

 

15 e 16 gennaio 2018

L’ORDINE DELLE COSE

di Andrea Segre | Italia / Francia / Tunisia, 2017

dai 14 anni

scuole secondarie di II grado

Corrado è un alto funzionario del Ministero degli Interni italiano specializzato in missioni internazionali contro l’immigrazione irregolare. Il Governo Italiano lo sceglie per affrontare un confine molto caldo quello libico. La Libia post Gheddafi è attraversata da profonde tensioni interne che rendono ancora più difficile trovare soluzioni, accordi con l’Europa. Durante la visita a uno dei centri di detenzione libici, Corrado incontra Swada, una donna somala che sta cercando di scappare per raggiungere suo marito in Finlandia. Come tenere insieme la legge di Stato e l’istinto di aiutare qualcuno in difficoltà? Corrado prova a cercare una risposta nella sua vita che si insinua nell’abituale ordine delle cose.

 

Temi: l’immigrazione irregolare e il fallimento delle politiche europee; gli accordi tra Italia e Libia per controllare i flussi migratori nel Mediterraneo; i centri di detenzione e le violenze subite dai migranti in paesi come la Libia; l’uso dei migranti come mezzo di ricatto per ottenere fondi dall’Europa; le conseguenze della negazione dei diritti umani sugli individui e sulle comunità.

Note: il film, presentato come Proiezione Speciale al Festival del Cinema di Venezia 2017, è diretto da uno dei più interessanti registi italiani, da sempre attento ai temi dell’immigrazione.

È prevista la partecipazione del regista Andrea Segre


da INSIDE OUT

 

dal 17 al 19 gennaio 2018

IL VIAGGIO DI FANNY

di Lola Doillon | Francia, 2016

dai 10 anni

scuole primarie e secondarie di I e II grado

Francia, 1943. Durante l’occupazione nazista Fanny, dodici anni, viene mandata insieme alle due piccole sorelle in un istituto per bambini ebrei con l’obiettivo di farle arrivare in Svizzera e salvarle. Ma il viaggio non è così semplice e i nazisti sono dappertutto. A Fanny e alle sue sorelle si associano altri otto bambini e insieme affronteranno un difficile viaggio verso il confine svizzero tra paure, inaspettati incontri, ma anche tanta collaborazione e solidarietà. 

Temi: il nazismo e l’antisemitismo raccontati attraverso gli occhi dei bambini; la resistenza silenziosa di chi si è opposto al nazismo aiutando gli ebrei; l’istinto alla sopravvivenza e la ricerca della libertà nei bambini come negli adulti. 

Note: il film traspone sul grande schermo l’omonimo libro autobiografico di Fanny Ben-Ami, sopravvissuta all’Olocausto. 


da BANANA

 

dal 22 al 26 gennaio 2018

NEBBIA IN AGOSTO

di Kai Wessel  | Germania, 2016

dai 13 anni

scuole secondarie di I e II grado

Germania, primi anni ‘40. Ernst Lossa, tredicenne di etnia nomade jenisch, è un ragazzino molto sveglio. Orfano di madre e con un padre venditore ambulante senza fissa dimora che non può prendersi cura di lui. A causa della sua natura ribelle, viene inviato presso il reparto psichiatrico dell’ospedale di Kaufbeuren gestito dal dottor Veithausen, un uomo dall’apparenza gentile ma impegnato a mettere in atto il programma di eugenetica voluta dai nazisti contro gli zingari, i portatori di handicap e bambini con malattie neurologiche. Quando Lossa scopre quali sono i veri piani del Dottor Veithausen, cerca in tutti i modi di salvarsi.

Temi: il decreto Eutanasia e il programma Aktion T4 messi in atto dai nazisti per l’ideale atroce della purezza della razza ariana; una pagina meno nota dello sterminio nazista che ha riguardato oltre 200.000 persone non ebree tra cui migliaia di rom.

Note: il film si basa sulla vera storia del tredicenne Ernst Lossa raccontata nel romanzo omonimo di Robert Domes, pubblicato in Germania nel 2008.

È prevista la partecipazione di Dijana Pavlovic,

Presidente dell’Alleanza per l’Istituto europeo per le arti e la cultura Rom di Berlino


da FIGLIO DI NESSUNO

 

29 e 30 gennaio 2018

AUSTERLITZ

di Sergei Loznitsa | Germania, 2016

dai 14 anni

scuole secondarie di II grado

Vi sono in Europa luoghi che sopravvivono come dolorose memorie del passato, fabbriche in cui gli esseri umani sono stati ridotti in cenere. Oggi questi siti sono luoghi del ricordo che, aperti al pubblico, accolgono migliaia di turisti ogni anno. Il film propone un’osservazione dei visitatori del museo di Sachsenhausen, allestito all’interno di un campo di concentramento. Durante una calda giornata estiva, Loznitsa piazza una telecamera ad altezza d’uomo e registra: il percorso turistico che le persone seguono è lo stesso che facevano i prigionieri di un tempo. Qualcuno passeggia tra i viali delimitati dai dormitori, altri scattano selfie all’interno dei forni crematori, altri ancora consumano il pranzo al sacco sul lastricato che separa la strada dalle fosse comuni. Le uniche voci che ascoltiamo appartengono alle guide turistiche che spiegano le torture inflitte nel campo dalle SS e dalla Gestapo.

Temi: il turismo di massa nei campi di concentramento e sterminio; una riflessione sul valore della memoria e la sua museificazione nell’era degli smartphone.

Note: il film documentario, diretto da uno più grandi documentaristi viventi, è stato ispirato all’omonimo romanzo di W.G. Sebald dedicato all’Olocausto pubblicato nel 2001.


da IL PICCOLO PRINCIPE

 

dal 31 gennaio al 2 febbraio 2018

IL TORO FERDINANDO

di Carlos Saldanha | USA, 2017

6 - 10 anni

scuole primarie

Il toro Ferdinando ha l’aspetto del feroce toro da corrida: robusto, dal manto nero e lucente ma con un temperamento tutt’altro che irascibile. Un toro che a dispetto della sua stazza e della sua forza, non ha alcuna voglia di dimostrare di essere potente e feroce né di diventare un temuto toro da corrida che terrorizzi i toreri. Al contrario, aspira solo a una vita tranquilla. Quando Ferdinand dilata le narici e smuove il terreno con gli zoccoli, la gente corre per sfuggire alla sua carica, ma lui annusa le margherite di prato, sua grande passione, o si stiracchia all’ombra degli alberi. E quando passeggia per i villaggi assolati della Spagna, gli abitanti sbarrano le porte impauriti, ma lui prosegue e fa amicizia con una bimba molto più intelligente degli adulti che strappano Ferdinand alla sua vita tra i prati e lo costringono a scalciare, sbuffare e prendere a testate i mantelli dei toreri nelle arene.

Temi: quanto i pregiudizi e gli stereotipi possano condizionare il modo di essere; il valore della conoscenza dell’altro al di là delle apparenze; credere in se stessi cercando di dare voce ai propri bisogni; non lasciarsi influenzare dal giudizio degli altri e puntare sulle proprie qualità.

Note: il film uscirà nelle sale italiane il prossimo Natale.


da THE GIVER, IL MONDO DI JONAS

 

dal 5 al 7 febbraio 2018

LA NOSTRA TERRA

di Giulio Manfredonia | Italia, 2014

dai 12 anni

scuole secondarie di I e II grado

Nel Sud pugliese, il proprietario di un podere e di diversi ettari di terra, Nicola Sansone, viene arrestato e le sue proprietà confiscate vengono assegnate a una cooperativa locale che però è impreparata a gestirle. Dal Nord per aiutarli viene mandato Filippo, esperto di associazionismo antimafia, di leggi e regolamenti, ma totalmente inesperto quando si tratta di sporcarsi le mani con la realtà. Numerosi sono gli ostacoli che Filippo incontra, e spesso deve resistere all’impulso di mollare tutto: lo trattengono il senso di sfida e i soci della cooperativa locale a cui inizia ad affezionarsi. In particolar modo è attratto dalla figura di Cosimo, l’ex fattore del boss e Rossana, la più determinata del gruppo. In un ribaltamento di ruoli, tra sabotaggi e colpi di scena, non appena le cose iniziano ad andare quasi bene, al boss Nicola Sansone vengono concessi i domiciliari. Riuscirà l’antimafia a trionfare?

Temi: la nascita e lo sviluppo delle cooperative agricole su terreni confiscati alle mafie; omertà e connivenza con le mafie; la rivoluzione apportata dalla Legge 109/96 sui beni confiscati, la lezione di Pio La Torre e Don Luigi Ciotti. 

Note: il film è una commedia recitata in parte in un divertente dialetto barese, grazie ad uno straordinario Sergio Rubini.

È prevista la partecipazione di rappresentanti di Libera Puglia


da I FRATELLI NERI

 

dal 14 al 16 febbraio 2018

CAPTAIN FANTASTIC

di Matt Ross | USA, 2016

dai 13 anni

scuole secondarie di I e II grado

Ben e la moglie hanno scelto di crescere i loro sei figli lontano dalla città e dalla società, nel cuore di una foresta del Nord America. Sotto la guida costante del padre, i ragazzi, tra i cinque e i diciassette anni, passano le giornate allenandosi fisicamente e intellettualmente: cacciano per procurarsi il cibo, coltivano, studiano le scienze e le lingue straniere, si confrontano in democratici dibattiti sui capolavori della letteratura e sulle conquiste della Storia. Suonano, cantano, festeggiano il compleanno degli intellettuali preferiti, rifiutano le feste comandate e la società dei consumi. La morte della madre, da tempo malata, li costringe a intraprendere un viaggio nel mondo sconosciuto della cosiddetta “normalità”. Ben e i figli si ritrovano così nella società moderna del materialismo e dello spreco in cui i ragazzi mostrano qualche difficoltà a muoversi. Il viaggio farà emergere dissidi e conflitti che spingeranno Ben a mettere in discussione la sua idea educativa.

Temi: la qualità dell’educazione al tempo del consumismo, delle tecnologie usa e getta, del cibo industriale, del sapere ridotto in pillole; anticonformismo e stili di vita alternativa; il contatto con la natura e la ricerca di un’armonia interiore; le paure del disadattamento e del sentirsi “diverso”; la capacità di saper coniugare le proprie convinzioni con i bisogni e le idee degli altri. 

Note: il film è stato presentato in anteprima mondiale al Sundance Film Festival 2016, per poi essere proiettato nella sezione “Un Certain Regard” al Festival di Cannes 2016, dove ha vinto il premio per la miglior regia.


da DIFRET – IL CORAGGIO DI CAMBIARE

 

dal 19 al 21 febbraio 2018

WONDER

di Stephen Chbosky | USA, 2017

dai 10 anni

scuole primarie e secondarie di I grado

August Pullman è un bambino nato con un’anomalia facciale che non gli ha mai consentito di frequentare una scuola normale. Dopo anni passati tra le mura domestiche a studiare con insegnanti privati, August viene iscritto dai genitori alla scuola privata Breecher Prep di Manhattan, dove fa amicizia con alcuni compagni, invece da altri subisce bullismo, ma resiste agli attacchi e inizia a crearsi una sua strada nella vita imparando a superare le difficoltà e a valorizzare la sua diversità.

Temi: non lasciarsi sopraffare dai giudizi e dalle ingiustizie; saper riconoscere la bellezza della propria unicità e di quella altrui; credere in se stessi e dare forma al proprio essere imparando a distinguere i condizionamenti negativi da quelli positivi; assomigliare a se stessi senza cercare a tutti i costi di essere copie di altri volti e altri corpi. 

Note: il film, in uscita in Italia il prossimo gennaio, è tratto dall’omonimo best-seller di R.J. Palacio.


da CLORO

 

22 e 23 febbraio 2018

LA BATTAGLIA DI HACKSAW RIDGE

di  Mel Gibson | Australia, 2017

dai 14 anni

scuole secondarie di II grado

1942, gli Stati Uniti d’America sono alle prese con l’Operazione Z a seguito dell’attacco di Pearl Harbor da parte dei giapponesi. Desmond Doss decide di arruolarsi per servire il suo paese. Ma lui è un obiettore di coscienza, cristiano avventista, e rifiuta nettamente di impugnare un fucile. Vuole arruolarsi come medico di campo in modo da servire il suo paese. Le sue convinzioni e il suo credo inizialmente lo rendono ridicolo e vigliacco agli occhi degli altri soldati e dei suoi superiori che vogliono riformarlo giudicandolo “pazzo”.  Ma Desmond Doss è davvero convinto di ciò che dice e pur tra tante umiliazioni, riesce a farsi arruolare come medico. Durante la battaglia di Hacksaw Ridge dove morirono centinaia di ragazzi americani e giapponesi, Desmond Doss salvò la vita a 75 soldati, anche nemici, senza mai tirarsi indietro, senza mai impugnare un’arma, senza mai uccidere alcuno.

Temi: il rifiuto di ogni forma di violenza sempre e in qualsiasi circostanza; la fede profonda al servizio del rispetto dell’altro; l’obiezione di coscienza come forma nonviolenta per essere dentro la storia; conoscersi e dominare gli eventi credendo in se stessi; la parola di Dio usata non come arma contro gli uomini ma come profonda ispirazione per abbattere ogni forma di bestialità. 

Note: il film racconta la storia vera di Desmond Doss, primo obiettore di coscienza dell’Esercito Statunitense a ricevere la medaglia d’onore. Vincitore del Premio Oscar 2017 al Miglior Montaggio e Miglior Suono.


da HEIDI

 

dal 26 al 28 febbraio 2018

EMOJI – ACCENDI LE EMOZIONI

di Tony Leondis | USA, 2017

6 - 10 anni

scuole primarie

Nello smartphone di Alex, adolescente imbranato, esiste la cittadina di Messaggiopolis, abitata da faccine rotonde e diligenti che scattano al minimo tap tap sul cellulare. Ciascuna nella propria vetrina è pronta a posare con il sorriso più smagliante, gli occhioni più languidi, l’espressione più sconcertata per essere selezionata dall’utente, che tiene nel palmo della mano il destino del loro mondo. Tra i vari emoticon c’è Gene che vorrebbe essere un emoji “bah” come i suoi genitori, ma è nato senza filtro, può sgranare gli occhi e sformare la bocca a piacimento, assumendo espressioni non incasellabili. Il proprietario del telefono si insospettisce e si prepara a formattare il cellulare, diffondendo il panico tra i minuscoli abitanti digitali.

Temi: la comunicazione delle emozioni attraverso lo smartphone e i social media; il timore di sembrare diversi, fuori dagli schemi; saper riconoscere le sfumature delle proprie emozioni e saperle nominare. 


da CLASS ENEMY

 

dall'1 al 7 marzo 2018

IL RAGAZZO INVISIBILE – SECONDA GENERAZIONE

di Gabriele Salvatores | Italia, 2018

dagli 11 anni

scuole secondarie di I e II grado

Difficile tornare alla vita normale dopo aver scoperto di essere “speciali”. Michele Silenzi ha sedici anni e, come molti ragazzi della sua età, deve affrontare le difficoltà dell’adolescenza: in primis il rapporto con la madre adottiva e poi quello con Stella, la ragazza di cui è innamorato che pare essere interessata ad un altro. Michele si ritrova sempre più solo, infelice e anche un po’ arrabbiato col mondo. Tutto questo finché nella sua vita non fanno irruzione la sua misteriosa gemella Natasha e la madre naturale, Yelena, due donne che stravolgeranno completamente la sua esistenza, chiamandolo a una nuova avventura alla quale non potrà sottrars.

Temi: adolescenza e rapporti famigliari; la responsabilità dell’uso del potere e della volontà; il desiderio e la paura di essere “speciale” e diverso dai propri coetanei; crescere nella continua scoperta di sé; dare voce ai propri bisogni nel rispetto degli altri. 

Note: il film è il sequel de Il ragazzo invisibile diretto dallo stesso Salvatores nel 2014 che ha avuto tanto successo presso il pubblico dei ragazzi. Come per il precedente, l’uscita del film sarà accompagnata dalla pubblicazione del romanzo e del graphic novel.


da MINUSCULE – LA VALLE DELLE FORMICHE PERDUTE

 

8 e 9 marzo 2018

IL DIRITTO DI CONTARE

di Theodore Melfi | USA, 2017

dai 12 anni

scuole secondarie di I e II grado

Nella Virginia segregazionista degli anni Sessanta, la legge non permette ai neri di vivere insieme ai bianchi. Uffici, toilette, mense, sale d’attesa, bus sono rigorosamente separati e la NASA, a Langley, non fa eccezione. La matematica afroamericana Katherine Johnson, insieme alle sue colleghe Dorothy Vaughan, supervisore non ufficiale, e l’aspirante ingegnere Mary Jackson, lavorano ad una delle più grandi operazioni della storia: la spedizione in orbita dell’astronauta John Glenn. Le tre brillanti donne afroamericane si battono contro le discriminazioni imponendosi poco a poco sull’arroganza dei colleghi e superiori. Confinate nell’ala ovest dell’edificio, finiscono per abbattere le barriere razziali con grazia e competenza.

Temi: razzismo, sessismo, emancipazione femminile; la lotta delle donne per l’affermazione dei propri diritti e i movimenti per i diritti civili degli afroamericani; storia dell’esplorazione spaziale americana e il mito della “nuova frontiera”. 

Note: il film racconta la vera storia delle tre scienziate afroamericane ed è basato su una bozza di 55 pagine del libro Hidden Figures: The Story of the African-American Women Who Helped Win the Space Race di Margot Lee Shetterly. Il libro integrale è uscito nel settembre 2016, quando il film era già stato finito. Il libro è stato pubblicato in Italia da Harper Collins.


da TIMBUKTU

 

12 e 13 marzo 2018

IL MAGO DI OZ (versione restaurata)

di Victor Fleming | USA, 1938

dai 6 anni

scuole primarie e secondarie di I e II grado

La piccola Dorothy che vive con gli zii e il suo cagnolino Totò in una fattoria nel Kansas, vessata da una antipatica vicina, sogna di fuggire. Un giorno, con Totò, viene trasportata da un tornado in un mondo magico popolato da creature incredibili. Costretta a scappare dalla Strega malvagia e aiutata invece dalla Strega buona, Dorothy incontra tre simpatici amici, il Leone, lo Spaventapasseri e l’Uomo di latta insieme ai quali sconfiggerà la Strega malvagia e conoscerà la verità sul misterioso Mago di Oz grazie alla quale poter far ritorno a casa. 

Temi: paure e desideri nella crescita; rapporti famigliari; la magia, l’immaginazione per imparare a conoscersi e affrontare la realtà; imparare a riconoscer le sfumature dell’animo umano; la lotta tra il bene e il male; l’uso dei colori nel cinema. 

Note: un classico del 1939, realizzato mentre in Europa scoppiava la guerra, destinato a rimanere nella storia del cinema rivede ora la luce in una versione imperdibile, completamente rinnovata grazie alla conversione in digitale, che la Warner Bros ha realizzato sia in 2D che 3D. Tratto dal libro omonimo di Lyman Frank Baum, il film grazie al restauro della Cineteca di Bologna, presenta colori spettacolari che vale la pena apprezzare in un sala cinematografica e indimenticabili canzoni come Over the rainbow.


da IL BAMBINO E IL MONDO

 

dal 14 al 16 marzo 2018

THE CIRCLE

di James Ponsoldt | USA / Emirati Arabi Uniti, 2017

dai 13 anni

scuole secondarie di I e II grado

Mae Holland è una giovane ragazza dai grandi ideali, figlia unica in una famiglia di condizioni economiche modeste. Suo padre è affetto da sclerosi multipla e non può permettersi le cure costose che gli sarebbero necessarie. Mae lavora presso un call center ed è rassegnata a un’odissea di precarietà e invisibilità sociale. A sorpresa, la sua amica Annie riesce invece ad assicurarle un colloquio con la più grande e potente società al mondo che si occupa di moderne tecnologie e social media per la quale lavora, The Circle, che assume cento nuovi dipendenti alla volta. Mae supera il colloquio, entrando in un universo parallelo che supera ogni sua immaginazione: un campus popolato da migliaia di giovani che lavorano insieme e frequentano le attività ludiche e sportive incessantemente organizzate dai due direttori dell’azienda. Ma è davvero tutto così perfetto come sembra? Quali interessi si nascondono dietro la promessa di una società perfetta?

Temi: alta tecnologia e social media; la società dei selfie e della rinuncia alla privacy; globalizzazione e mercificazione della vita delle persone; il confine tra realtà e finzione; limiti, confini e regole dell’uso dei social e dei grandi motori di ricerca; responsabilità personale e collettiva nel rispetto della dignità delle persone. .

Note: il film è tratto dall’omonimo romanzo di Dave Eggers.


da IL BAMBINO E IL MONDO

 

dal 19 al 21 marzo 2018

VALERIAN E LA CITTÀ DEI MILLE PIANETI

di Luc Besson | Francia, 2017

dagli 11 anni

scuole secondarie di I grado

Nell’anno 2740, Valerian e Laureline sono inviati speciali per il Governo dei Territori Umani incaricati di mantenere l’ordine in tutto l’Universo. Seguendo gli ordini del loro comandante, Valerian e Laureline si imbarcano per una missione nella città intergalattica di Alpha, metropoli in continua espansione e dimora di migliaia di specie diverse provenienti da ogni angolo della Galassia. Questa importante e storica città è sotto l’attacco di un nemico sconosciuto. Valerian e Laureline dovranno combattere contro il tempo per trovare l’origine di questa forza maligna e fermarla prima che distrugga il nostro universo.

Temi: l’utopia di un mondo in cui tutte le differenze possano convivere pacificamente; l’importanza delle regole e di leggi democratiche per favorire l’accoglienza e la convivenza sociale; non restare indifferenti e battersi a qualsiasi età per l’affermazione dei diritti e dei doveri di tutti.

Note: live action basato sulla serie a fumetti di fantascienza Valérian, anche nota come Valérian e Laureline agenti spazio-temporali, ideata dallo scrittore Pierre Christin e il disegnatore Jean-Claude Mezieres.


da IL BAMBINO E IL MONDO

 

22 e 23 marzo 2018

SICILIAN GHOST STORY

di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza | Italia, 2017

dai 14 anni

scuole secondarie di II grado

In un piccolo paese siciliano, Luna, una ragazzina con la passione per il disegno, frequenta un compagno di classe, Giuseppe, contro il volere dei suoi genitori perché il padre di lui è coinvolto con la malavita. Un giorno Giuseppe non si presenta a scuola, ma non si tratta della solita assenza per malattia: al ragazzo è accaduto qualcosa di grave e molti in paese sanno ma non parlano. Mentre Giuseppe vive giorni di prigionia, sostenuto solo dalla lettera d’amore della compagna di classe, Luna non si dà pace, si ribella al clima di omertà e complicità che la circondano entrando in conflitto sia con la famiglia che con i compagni di classe. La certezza che Giuseppe si possa salvare le viene dai suoi strani sogni e da un terribile evento, in cui quasi annega in un lago e le sembra di ritrovare il ragazzo in una sorta di antro subacqueo. La realtà però è assai meno magica.

Temi: la tragica vicenda del piccolo Giuseppe Di Matteo rapito nel 1993 per volere del mafioso Giovanni Brusca, tenuto in prigionia per 779 giorni e poi disciolto nell’acido; l’omertà come forma di connivenza mafiosa; bambini e adolescenti vittime innocenti delle mafie; il coraggio della denuncia e del cercare la verità.

Note: il film ha inaugurato la Semaine de la Critique a Cannes 2017 e ha il pregio di raccontare la tragica vicenda sotto forma di favola nera in cui la realtà si alterna a sogni e visioni, con una forza immaginativa, creativa e registica straordinaria, coniugando magistralmente etica ed estetica.

È prevista la partecipazione dei registi Fabio Grassadonia e Antonio PIazza


Rassegna Internazionale Cinema Scuola

Ogni anno, la Rassegna Internazionale di Cinema per la Scuola si articola in quattro diversi moduli tematici: uno, principale, dà il titolo all’intera Rassegna che presenta ogni anno 16/20 pellicole scelte nella migliore produzione europea ed extraeuropea con la presentazione di alcune anteprime nazionali o regionali.

La scelta dei film è sempre molto accurata e tiene conto... leggi tutto>


RIFLESSI SULLO SCHERMO - copertina del catalogo
Scarica il file pdf del catalogo della Rassegna

Centro di documentazione per la legalità e la nonviolenza ANTONINO CAPONNETTO - Bari

Cooperativa Sociale Il Nuovo Fantarca a r.l.

Via Ospedale di Venere, 64

70131 Carbonara – BARI

Part. IVA 05346760720

 

Il Nuovo Fantarca su YouTube